lunedì 26 marzo 2007 Posted by Freddy at 09:47

Best effort

Sono stanco di questo cazzo di paese dove il concetto di qualita' del servizio e' un qualcosa di sconosciuto.

Nel pubblico, inteso come pubblica amministrazione, bene o male le cose sembrano filare, ma nel privato e' un disastro, indifferentemente se volete un comodino o un accesso internet.

Mi serve internet, i vari ISP hanno usufruito di una serie di finanziamenti milionari da parte della comunita' europea, pero' la broadband funzionante la puoi avere solo se hai culo.

In ufficio mi hanno detto "Fanno tutti schifo come servizio, scegliti il meno peggio".

L'ISP che ho scelto ha un ottimo customer care, peccato che tecnicamente il servizio faccia cacare.

La sincronia con la centrale va e viene, mi sono messo a dare una occhiata al blindatissimo access gateway che mi hanno dato (blindatissimo=non ti diamo la password che senno' cambi i settaggi e non funziona piu' niente) e mi sono cadute le palle.

Dopo aver capito come viene fatto il provisioning del gateway e aver recuperato la password di amministratore, mi guardo le statistiche e cosa vedo? Migliaia di errori di CRC, la meta' impossibile da correggere. Non posso neanche pingare ed essere pingato dall'apparato alla fine del tratto ATM.

Risultato secco: qualche volta funziona, qualche volta no. Pero' puttana eva, i miei soldi sono buoni sempre, non solo qualche volta.

Ma la cosa che piu' mi fa girare i coglioni, e' che sono nel quartiere finanziario, non dovrei avere problemi di questo tipo, il palazzo e' nuovo, il doppino e' nuovo... Eppure non va un cazzo.

Ma se mi appoggio alla rete wifi del vicino (vicino per modo di dire: a me arriva il suo segnale, poi chissa' dove cazzo sta) o se ne buco una a caso tra quelle che windows mi rileva, funziona tutto.

Best effort, due parole che fanno molto comodo quando c'e' da giustificare l'incapacita'.

Perche' se un ISP:
  • usa la stessa password per tutti gli apparati della clientela residenziale
  • usa la crittografia wep quando l'apparato supporta fino a wpa2
  • usa password wep con i primi 7 caratteri uguali per tutti
  • ti fa connettere remotamente ai suoi apparati da qualsiasi indirizzo IP usando un account di default (user/user)
  • ti fa scoprire vita morte e miracoli sulla rete e sui clienti
  • ti fa fare danni perche' non ci sono ACL
vuol dire che questo ISP e' un incapace.

Ma per fortuna che c'e' il best effort dietro cui nascondersi...

2 comments:

gbiondo ha detto...

ueste osservazioni sono troppo intelligenti, Freddie...

non e' retorica, ma non penso sia molto comprensibile parlare di QoS o di SLA qui.

Ciao

GB


Freddy ha detto...

Semplificando: questo e' il servizio, te lo diamo cosi' com'e'.

Non siamo tenuti a garantirti niente, tanto meno che la connessione funzioni.