venerdì 2 novembre 2007 Posted by Freddy at 20:51

Prigione galleggiante

Apprendo da un noto quotidiano italiano (famoso per l'uso spregiudicato di tette e culi e giornalismo da quattro soldi) che in Olanda c'e' polemica per una nuova prigione galleggiante che ghettizzerebbe i birbaccioni ivi residenti, come se una prigione sulla terraferma non fosse un ghetto...

Ad ogni modo questo tipo di prigioni itineranti sono costruite principalmente per aggirare il problema della mancanza di spazio sulla terraferma e sembra che ogni cella sia talmente angusta che i detenuti sono costretti a vivere in uno spazio di 15 metri quadri.

Un lusso se si considera che una camera da letto da 8.5 metri quadri a dublino te la descrivono usando il termine "large".

Forse ho trovato il modo di fare i soldi in irlanda senza investire sul mattone: una bella chiatta di monolocali spaziosi sul liffey...
Potrei anche pensare di farci un campo di rugby (in olanda le prigioni di cui sopra hanno il campo di calcio) e il piano con la rivendita di alcoolici per socializzare e per assicurarmi il tutto esaurito.

Il massimo poi sarebbe spacciare il tutto come "social house" (casa popolare) per prendere i soldi degli incentivi dal governo.

3 comments:

Anonimo ha detto...

e quindi? sei un po' sconclusionato.


Freddy ha detto...

E quindi chi sta in condivisione a dublino, vive in spazi piu' piccoli (3x3 metri) di un carcerato olandese?


Anonimo ha detto...

continuo a non capire il senso del tuo post.. se mi spieghi per favore.. non sei molto chiaro