giovedì 29 gennaio 2009 Posted by Freddy at 11:39

L'inglese secondo Repubblica.it (2)

Seconda puntata di quella che temo diventera' una rubrichetta fissa a cadenza (ir)regolare.

Oggi Repubblica ci propone un articolo nel quale si parla di una lettera che ha fatto il giro del web che un passeggero ha scritto al CEO della Virgin Airlines, Sir Richard Branson, per lamentarsi del pasto che gli e' stato servito a bordo del volo Mumbai-Heathrow.

La particolarita' di questa lettera sta sia nel modo ironico in cui e' scritta, sia nel fatto che la lamentela e' poi arrivata alle orecchie del destinatario che si e' poi scusato telefonicamente a nome della compagnia.

Ma vediamo... cosa fa il giornalista di Repubblica.it?

- Inventa il titolo
- Sbaglia la professione del viaggiatore (non e' avvocato, e' un pubblicitario)
- Si guarda bene dal fornire un link alla lettera originale
- Mette una foto che non ha nulla a che fare col pasto oggetto della lamentela
- Si inventa una fantomatica assunzione in veste di assaggiatore ufficiale della compagnia (il passeggero e' solo stato invitato a partecipare al prossimo catering per la scelta dei pasti a bordo)
- Traduce mustard (SENAPE) con MOSTARDA.
- Traduce cookie (biscotto) con DOLCE
- Inventa e interpreta alla CDC quello che manca
- Riporta del testo virgolettato che risulta essere un riassunto tradotto (male) con parti inventate, ad esempio:

Repubblica:
"CARO signor Branson, la prego di osservare queste foto scattate al pasto che mi è stato servito su un volo della Virgin in rotta da Mumbai a Heathrow. Immagino che nella sua testa stiano ruotando le stesse domande che mi sono fatto io: cos'è? Cosa ho fatto per meritarmi questo? Ma soprattutto, qual è il primo e qual è il dolce?"

Originale:
"Look at this Richard. Just look at it: [see image 1, above].

I imagine the same questions are racing through your brilliant mind as were racing through mine on that fateful day. What is this? Why have I been given it? What have I done to deserve this? And, which one is the starter, which one is the desert?"


Repubblica (a conclusione):
Alla fine il passeggero ha confessato di non aver mangiato niente e di "essere rimasto deluso come un dodicenne che trova un criceto morto nel suo regalo di Natale".

Originale (riferito all'apertura del vassoio con la portata principale):
"So lets peel back the tin-foil on the main dish and see what’s on offer.

I’ll try and explain how this felt. Imagine being a twelve year old boy Richard. Now imagine it’s Christmas morning and you’re sat their with your final present to open. It’s a big one, and you know what it is. It’s that Goodmans stereo you picked out the catalogue and wrote to Santa about.

Only you open the present and it’s not in there. It’s your hamster Richard. It’s your hamster in the box and it’s not breathing."


Repubblica:
"A questo punto ero esausto, volevo solo rilassarmi ma dovevo ancora scoprire l'ennesimo dolce da scena del crimine accompagnato da una cosa bianca. Richard, cos'è quella cosa bianca?"

Originale:
"I was exhausted. All I wanted to do was relax but obviously I had to sit with that mess in front of me for half an hour.
[...]
My only option was to simply stare at the seat in front and wait for either food, or sleep. Neither came for an incredibly long time. But when it did it surpassed my wildest expectations. Yes! It’s another crime-scene cookie. Only this time you dunk it in the white stuff.


Richard…. What is that white stuff?"

In memoria dei bei tempi andati quando essere giornalisti significava fare un lavoro serio.

4 comments:

bacco1977 ha detto...

Siamo in regime.
E per essere in regime i giornalisti devo essere sotto controllo.
Per essere sotto controllo devono essere dei pirla.
Per essere dei pirla devono essere ignoranti, incompetenti......

Ti torna?


andima ha detto...

"Inventa e interpreta alla CDC quello che manca"
ahahahah bella :D

zio freddy era quasi una settimana che non ti facevi sentire, m'iniziavo a preoccupare! cmq con CDC si puo' etichettare una buona percentuale degli articoli di repubblica, na crema..


Anonimo ha detto...

Tra l'altro, l'articolo di Repubblica e' pieno di errori grammaticali...


Freddy ha detto...

Il problema e' che oggi i "giornalisti" li pagano con una manciata di noccioline e anacardi:

http://workisnotinprogress.splinder.com/post/15424176/Winip+26