giovedì 16 agosto 2007 Posted by Freddy at 09:57 3 comments

We move people...

Pubblicita' della Ansaldo a Copenhagen.


martedì 14 agosto 2007 Posted by Freddy at 10:20 1 comments

E il termine piu' gettonato e'...

A quanto pare i 25 lettori che si alternano nella frequentazione di questo spazio, vi approdano cercando su Google "baldracche".

Nello specifico approdano a questa pagina che non e' neanche il peggio che si puo' vedere in questa variopinta isola...

Regards.

mercoledì 8 agosto 2007 Posted by Freddy at 12:43 1 comments

500

Il giornale di ieri titolava a tutta pagina che le piccole e medie imprese irlandesi hanno tagliato negli ultimi 5 anni mediamente 25.000 posti di lavoro l'anno, pari a circa 500 posti a settimana.

Di per se' questo dato non ha nessun significato perche' non viene preso in esame nessun dato relativo al ricollocamento del personale tagliato.

Molto piu' significativa invece la sorte del personale di XEROX: inizialmente avrebbe dovuto essere inglobato da un apposito dipartimento in IBM, ma vista la scarsa competitivita' rispetto ad una soluzione in outsourcing, semplicemente rimarra' con il culo per terra.

Maggiori informazioni in questo articolo di The Register, non escludo che ne abbiano parlato anche i giornali locali ma non ne ho la certezza visto che ero all'estero.

Si parla di svariate centinaia di posti di lavoro, ma in outsourcing costa meno quindi... "We are sorry".

Sara' interessante vedere quali altre novita' ci verrano presentate nei prossimi mesi.

sabato 4 agosto 2007 Posted by Freddy at 20:40 2 comments

Ritorno alla citta' testicolare

E sono finalmente rientrato dopo un mese passato a mettere in piedi un'architettura in alta affidabilita' per una Telco islandese.

Bel posto, paesaggi splendidi, anche se potrebbero tenere piu' pulito, specialmente visto che dicono che la natura e' il fiore all'occhiello del paese.
Nota caratteristica, non esistono ferrovie in Islanda.

Ho avuto la fortuna di tornare a dublino durante un periodo di clima clemente e devo dire che in casa fa piuttosto caldo.

Al ritorno mi ha accolto come al solito lo squallore costruttivo del mio appartamento da 600k euro "fitted to the highest standard" (cioe' con quattro mobili del cazzo made in denmark, il miscelatore in bagno e un finto parquet in compensato).

Stavolta la tazza in bagno non si e' riempita con i residui dello scarico del piano di sopra ma solo perche' evidentemente l'inquilino e' in ferie.

In compenso davanti casa ho trovato lavori in corso e ripavimentazione fatta all'irlandese (cioe' male) e la mattina c'e' un discreto rumore, la cosa non cambia neanche andando in ufficio visto che stanno ristrutturando tutto il palazzo dove lavoro e la mensa.

A settembre spero ferie, poi al ritorno magari chiedo un aumento di stipendio, qua si usa, cosi' posso continuare a fare il ragazzo posh e fare la spesa da M&S (ma non disdegno il supervalue che ha dei prezzi concorrenziali e prodotti discreti).

Le escursioni in centro le ho drasticamente ridotte, per evitare di incontrare branchi di studenti da tutta europa che fanno casino (italiani e spagnoli in particolare).


Ho un mese per decidere dove andare in ferie, per adesso mi bevo una birra fresca pensando "con affetto" a chi fa rotolare i fusti sotto il sole.