lunedì 4 maggio 2009 Posted by Freddy at 17:58

Obama prepara augelli per diabetici.

Obama sta lavorando ad una riforma fiscale che di fatto rappresentera' un giro di vite nei confronti di quelle aziende che sfruttano buchi legislativi per evitare di pagare le tasse a casa propria.

Giochetti tipo quelli che fa la Microsoft (dettagli qui e qui), oggetto di uno dei recenti viaggi "col cappello in mano" negli US and AIIIIIHHH dei rappresentanti irlandesi, saranno piu' difficili (o semplicemente meno convenienti) da mettere in pratica.

L'articolo della CNN si puo' leggere qui.

Edit
The register aggiunge qualche dettaglio:

Obama singled out Bermuda, the Netherlands and Ireland, pointing out that "nearly one-third of all foreign profits reported by US corporations in 2003 came from [those] three small, low-tax countries".

Obama and his team plan to scrap "deferral rules" which allow US firms to claim exemptions, or deductions, on their investments in foreign countries - building factories, R&D centers and the like - while "deferring" taxes on profits from those operations, sometimes indefinitely.

Cash balances built up overseas are also effectively shielded from US tax.

/Edit

Se le varie Corporation dovessero essere costrette a fare fagotto, sara' interessante vedere se i premi nobel al governo continueranno a spendere soldi per una metropolitana che ha come capolinea un business centre semi-deserto...

8 comments:

bacco1977 ha detto...

gia' ne parlasti un po' di tempo fa...sbaglio?


Freddy ha detto...

All'epoca erano supposizioni, adesso siamo alla fase "yes we can".


bacco1977 ha detto...

Sto appena parlando coi colleghi AMMEREGANI.
Un collega mi dice che in verita' sta cosa vale solo per quelle aziende che hanno l' headQuarter in irlanda, ma che sto headQuarter e' solo una cassetta di posta per evadere le tasse.

Pero' mi piace... Hanno tutti supportato Obama in irlanda...YES HE CAN!!!!!!


Anonimo ha detto...

Da un lato sarei contento se passasse una cosa del genere: Per esperienza personale, odio quei paesi perfettini (o meglio, i suoi abitanti), tipo Svizzera, Olanda, Lussemburgo, ecc...che basano parte della loro ricchezza su strani giochetti finanziari. La cosa che mi fa' imbestialire sono molti abitanti di questi paesi, specialmente i piu' ggiovani, con cui ho avuto la sfortuna di avere a che fare, che si sentono fighetti, trattando gli altri, soprattutto gli Italiani, come gente di serie B, perche' nei paesi "normali" (cioe' i paesi non furbi in senso finanziario, che non hanno ospedali asettici, ma industrie "vere") tutto fa' schifo, le strade non sono asfaltate alla perfezione, ecc...senza rendersi conto che anche loro hanno delle responsabilita', perche' con queste loro politiche off-shore impoveriscono i paesi che tanto denigrano...
Voglio proprio vedere come farebbero a reggersi in piedi tutti questi paradisi fiscali, se le loro sporche pratiche venissero bannate a livello internazionale...
La Svizzera probabilmente sopravviverebbe (anche se vorrei vedere cosa rimarrebbe di Lugano senza banche-lavanderie), perche' comunque ha industrie "vere", e universita' che fanno R&D con i controc..., ma il Liechtstein, il Lussemburgo, Monaco (altro insopportabile paese da fighetti), o altri mini-paesi con i piedi d'argilla?


Aky332000 ha detto...

Grande anonimo, concordo su tutta la linea.

Io pero' tra i paesi in questione metterei anche gli odiosi UK che (a parte BP) sono senza VERE industrie (le banche che fanno i giochetti finanziari abbiamo visto cosa valgono). Bhe' di certo sopravviveranno con la loro 'education' visto che ci hanno convinto che la lingua inglese e' una necessita'.


Franco ha detto...

Condivido in parte e solo per alcuni paesi in cui effettivamente ci sono solo caselle postali piuttosto che imprese e personale. Di certo non e' il caso della Svizzera dove ci sono moltissime aziende che producono valore reale e le stesse banche sono fra le piu' moderne ed efficienti del mondo. E poi non credete che non esista nessun controllo su attivita' illegali per i depositi bancari in Svizzera. Anzi. Fanno ancora piu' controlli che negli altri paesi. Certo gli scandali ci sono stati e forse ci saranno ancora. Lo stesso per gli UK, non hanno industria "pesante" ma questo non vuol dire che non creano niente. Sono all'avanguardia in molti settori come il biotecnologico, la medicina, finanziari e assicurativo, ecc. ecc. insomma non e' che solo i beni-prodotti producono valore.


Il Giocatore ha detto...

Non toccate l'olanda, che il nostro amico Giulio, emigrato con la valigia di cartone che ha chiuso il blog (postava solo merda contro l'italia copy paste da repubblica/Travaglio), ci vive e si vuole sposare una bella vaccona che lo mantiene in casa popolare a 400euro/mese!!! (affitto medio 1800euro/mese ad amsterdam).
Obama chiude anche la NASA, costa troppo. ahhahaha America nu ten manc' gli uoc pe' chiagnere

La FIAT (si questa merdosa aziendetta italiana che da 1000 euro al mese agli operai) si sta comprando Chrysler e Opel!!


Aky332000 ha detto...

Ahahaha!!! Non sapevo la storia di giulio (chi el??!!) e sto ancora ridendo ahahaha!!!
Si vede che era affetto da carlabrunite, capita spesso di esserne affetti durante il primo anno all'estero.