sabato 16 gennaio 2010 Posted by Freddy at 19:23 24 comments

Children see, children do.

Quando l'ho visto ho pensato subito a tante scene viste a Dublino, poi agli UK ma si tratta di uno spot australiano..



Non ci sono andato molto lontano, alla fine si tratta sempre di quella ben nota societa' degradata di stampo britannico.

Mi raccomando sotto con le critiche ad minchiam. Se poi avete spot analoghi sull'italia tanto per fare paragoni...

venerdì 15 gennaio 2010 Posted by Freddy at 19:43 6 comments

Nella "gabbia a cielo aperto" non si mettono i piedi sui sedili.

E poi ci sono anche i pittogrammi neh...
Ma tranquillo, se non li capisci ti aiutiamo noi. SCRIBB SCRIBB "Sono 25 franchi, che fa? Concilia?".

A quando in irlanda, a quando in italia, a quando in tutti quelli altri posti dove la maleducazione prevale sul buon senso?

Per chi se lo stesse chiedendo anche io metto i piedi sui sedili, pero' tra le scarpe luride e i sedili (a volte luridi anche loro) ci metto un borsone, uno zaino, un giornale. Cioe' SPORCO ROBA MIA per rispetto di chi si siedera' dopo.

Ma evidentemente devo essere stato educato con maniere di altri tempi (ad eccezione di quando mando a fare in culo determinati commentatori del blog), visto che da piccolo non avevo neanche l'abitudine di rotolarmi per terra per strada, raccogliere oggetti da terra o smerdare le vetrine dei negozi con la fronte o con un gelato.

P.S. La foto qui sopra e' freschizzzima!!!

venerdì 8 gennaio 2010 Posted by Freddy at 17:48 8 comments

Sui "body scanners".

Secondo (quel cretino di) Maroni sono apparecchiature sicurissime, secondo il MIT "sfilacciano" il DNA.

http://info-wars.org/2009/10/30/new-airport-scanners-destroy-dna/

Gia' me lo vedo maroni che commenta: "Chiaramente quelli del MIT non capiscono un cazzo, e poi la ricerca l'avra' fatta qualche negro o qualche zingaro...".

Ma rassegnamoci comunque a fare da cavie paganti.

martedì 5 gennaio 2010 Posted by Freddy at 22:58 5 comments

Anno nuovo, tempo di bilanci.

Menotrentatremiliardidieuro.

venerdì 1 gennaio 2010 Posted by Freddy at 20:34 46 comments

Il bidet c'e' sempre stato e non lo sapevamo.

No, non e' un post che tenta di dimostrare che le popolazioni che fanno uso del bidet sono [inserire aggettivo a piacere]. Il post e' originato dal caso, niente altro.

Un mio amico stava cercando casa a Dublino e si lamentava del fatto che anche in alcuni new development si ostinano a usare i rubinetti separati per il lavandino del bagno anziche' il miscelatore.

Per chi non avesse dimestichezza con i bagni di derivazione britannica, si parla di opere d'arte tipo questa:



Per un motivo o per un altro trovo questo post di un expat Americano in UK che si lamenta del fatto che, per combattere la diffusione di un virus, la popolazione viene invitata a lavarsi le mani con molta acqua calda e molto sapone, ma di come la presenza del doppio rubinetto nei bagni vanifichi ogni sforzo.

Dai commenti viene fuori che in casa basta mettere il tappo al lavandino, aprire i due rubinetti e riempirlo di acqua tiepida a piacere. Fuori di casa, dove il tappo manca sistematicamente e quando c'e' comunque non si puo' essere certi delle condizioni igieniche del lavandino stesso, ci si deve ustionare o provare a fare dei giochi di prestigio.

Sembrerebbe infatti che spostando le mani da un rubinetto all'altro ad una frequenza di 18.5Khz, l'acqua ci appaia tiepida. :-/

Tralasciando i commenti cinofallici dell'inglese di turno, per la serie "abbiamo sempre fatto cosi', se non ti sta bene vattene", uno dei commentatori cerca di spiegare il perche' dei due rubinetti e il perche' in cucina il rubinetto porta comunque due flussi separati d'acqua:

The Victorians built a water and sewage system which was the envy of the world – at least it was when it was built – it’s showing its age a bit now :-(.

Water in British houses first goes into a tank in the loft – from which it then goes to the rest of the house. I believe that this is for two reasons (but await correction). Firstly, it reduces the pressure – so the pipes in the house don’t need to be so strong, and second, it prevents water siphoning from the house back into the mains were the main water supply in the event of a loss of mains pressure.

Because of the possibility of contamination of the water in the loft tank (and the fact that it could sit there for days), drinking water from the kitchen tap comes straight from the mains – however again order to avoid the siphoning back, the taps are designed not to mix hot and cold within the body of the tap itself.

I’ve got a mixer tap in my bathroom, but it is perhaps only something you realise you miss once you have experienced it.

I piu' attenti si staranno chiedendo perche' parlo di lavandini e rubinetti se il titolo del post parla di bidet.
Il punto e' che mi e' capitato di raccontate quanto sopra a un amico che ora vive felicemente in Svizzera.

Il mio amico, prima mi fa notare che per molti landlord mettere un miscelatore in bagno significa peggiorare l'appartamento, poi si ricorda di una conversazione avuta con un inglese, sul solito tema: il bidet (la mancanza di). Il solito "bla bla bla, non c'e', e' utile...".

Alla domanda "mica puoi entrare nella doccia ogni volta che vai in bagno no?", segui' la tragica risposta:

"Ti chiedi perche' ci sono i doppi rubinetti e non ti sei mai chiesto perche' i lavandini nei bagni sono sempre cosi' bassi?"

Quindi il bidet nelle case inglesi e irlandesi in realta' c'e' sempre stato, solo che non volevamo vederlo.

Anche perche' vederlo significherebbe rendersi conto che dove voi vi siete appena lavati la faccia, il vostro coinquilino di cultura britannica potenzialmente ci si e' appena sciacquato le palle.

Si', lo so, potevo usare un'espressione meno colorita, ma non avrebbe avuto lo stesso impatto.

Buon anno neh...