mercoledì 24 gennaio 2007 Posted by Freddy at 10:57

Perche' Barbaropoli?

Mi e' stato detto che non e' corretto "giudicare" un popolo e etichettarlo come barbaro perche' nessuno e' migliore di qualcun altro e yadda yadda, politically correctness, buonismo e via dicendo.

Per quanto gli irlandesi siano persone "calde" umanamente e siano amichevoli e alla mano, sono fermi per determinati aspetti agli anni 50.

Un paio di definizioni utili:

Barbaro (http://www.demauroparavia.it/12218):
3a
agg. AU fig., ster., privo di finezza, rozzo, incolto: una persona con maniere barbare | crudele, efferato: un b. assassinio
3b agg., s.m. AU ster., che, chi si comporta in modo rozzo e incivile | che, chi compie azioni crudeli ed efferate

Rozzo (http://www.demauroparavia.it/99573)
2a AU fig., incolto, ignorante, non raffinato dall’educazione: ragazzo ancora r., è un tipo r. ma buono; si esprime in modo r. ma efficace
2b AU di qcn., che non conosce la buona creanza, sgarbato, grossolano, zotico: impossibile ragionare con lui, è troppo r., è r. e maleducato, non rispetta mai gli altri
2c AU di qcs., che denota grossolanità, volgarità, brutalità: modi rozzi, comportamento r., costumi rozzi


Incivile (http://www.demauroparavia.it/54909)
1 agg., che non ha raggiunto un elevato grado di civiltà, arretrato: un popolo i.; usanze, costumi incivili
2 agg., indegno di una società civile, progredita: leggi, provvedimenti incivili
3 agg., estens., di atteggiamento, comportamento e sim., che offende le regole della buona educazione, del vivere civile: assumere, dimostrare un contegno i., avere modi incivili | di qcn., rozzo, grossolano: una persona i.
4 agg., s.m. e f., che, chi si comporta in modo contrario alle regole della buona creanza ed educazione: comportarsi da i., una persona i.; modi, gesti da i.


Questi sono alcuni esempi oggettivi del perche' ritengo di vivere in "Barbaropoli":

BUONA EDUCAZIONE
  • Ruttare e scorreggiare in maniera discreta e tirare su' rumorosamente con il naso (facendo gli stessi rumori di quando si russa) e' normale in ufficio, per strada e nei locali pubblici. Lo fanno, anche se con minore frequenza, anche le donne.

    Non e' piacevole sentire uno che rutta in un open space.

    Ho chiesto a vari "espatriati", italiani e non, e mi hanno confermato che succede anche nei loro uffici.

  • E' normale leccarsi le dita a tavola

IGIENE

L'igiene dei vari ristoranti/pub/bar/fastfood lascia molto a desiderare:
  • Gli unici posti dove sui vassoi si usano le tovagliette di carta sono McDonalds e Burger King
  • I vassoi non vengono lavati ma solo "ripassati" frettolosamente con uno strofinaccio. Si usa lo stesso strofinaccio per 8 ore
  • Nei bar e nei ristoranti dove non si usano i vassoi di solito non ci sono ne' tovaglie ne tovagliette sui tavoli
  • I tavoli sono spesso appiccicosi e "ripassati" frettolosamente con uno strofinaccio che si usa, sorpresa, per 8 ore al giorno
  • I pavimenti sono spesso talmente sporchi da essere appiccicosi. Questo anche da McDonalds (in altri paesi McDonalds li lava ogni 20 minuti per dare un'immagine di pulito)
Ho chiesto a piu' di un collega Irlandese come mai non si usassero le tovagliette e mi hanno tutti risposto qualcosa tipo "Abbiamo sempre fatto cosi', non vedo dove sta il problema" (Stara' nel fatto che non lo vedi?).


GLI IMPIANTI IDRICI
  • Nei bagni ci sono ancora due stramaledetti rubinetti separati (e spesso non c'e' il tappo) con acqua calda a 70 gradi e acqua fredda a 5.
  • I rubinetti della cucina non hanno all'interno il miscelatore, quindi l'acqua puo' essere bollente o ghiacciata a seconda di come capita
  • I rubinetti della vasca da bagno hanno un unico bocchettone da cui esce l'acqua, ma il realta' i due flussi di acqua sono separati: a sinistra del bocchetton bollente a destra ghiacciato
  • I boiler hanno un design che risale agli anni 40: un siluro di rame con tubi infiniti, vasca di espansione, camera con resistenza elettrica e via dicendo.
  • La pressione dell'acqua e' pietosa e occorre usare una pompa elettrica per mandarla in pressione dove serve. Invece di metterne una centralizzata per tutta la casa, se ne mette una direttamente nel vano doccia. Elettricita' e acqua insieme, brrrrr.

    In Africa, tanto per fare un paragone con un paese che e' considerato terzo mondo, c'e' tutta la pressione che serve, rubinetti con miscelatore e bidet (che non fa testo ma c'e')

I NEGOZI

  • I negozi chiudono tutti alle 17-17.30 (in Africa alle 19), qualche temerario addirittura alle 18, il mercoledi' giovedi' rimangono aperti per un'ora in piu'. Sotto natale fino alle 20, ma non tutti i giorni eh, senno' potresti entrare e comprare qualcosa ed arricchire il negoziante...

    Cioe' ti fai il culo tutto il giorno, esci dall'ufficio e l'unica cosa che trovi aperta sono i supermercati e i pub. Se vuoi della colla, dei gancetti per gli strofinacci, o qualcosa che vada al di la' del giardinaggio, non ce l'hanno al supermercato e ti tocca andare in un "hardware store" che naturalmente e' gia' chiuso.

  • Praticamente quando esci dall'ufficio ti puoi andare solo ad ubriacare o a mangiare. Nei pub ricordatevi di andarci a mangiare prima delle 20.30 perche' poi la cucina chiude.

  • Nei cinema l'ultimo spettacolo e' intorno alle 20. I multisala piu' grandi addirittura fanno l'ultimo spettacolo intorno alle 22. Brivido.

    Finito il film si esce che il cinema e' gia' mezzo chiuso, con le luci quasi del tutto spente e mentre fanno le pulizie: tristissimo.

    Ho chiesto ad un collega e mi ha detto che quando era bambino gli spettacoli alle 22 erano cosa normale, ma che poi gli hanno eliminati probabilmente per scarsa affluenza nelle sale.

    In Africa non sono andato al cinema, ma ricordo che in Italia nella mia cittadina andavo allo spettacolo delle 22 e 30, mentre in posti come Melzo il sabato fanno spettacoli anche all'una di notte.
Fa tutto cagare quindi? No, ma l'impatto e l'impressione che siano indietro di 50 anni possono essere "fastidiosi".

E per prevenire la domanda "Perche' non te ne vai in Africa?", rispondo perche' qua mi pagano un pacco di soldi.

13 comments:

machegioia ha detto...

trovo il tuo parere molto obbiettivo, schietto e chiaro.... nulla da ridire. ;-)


douglas ha detto...

Avete presente il Burger King vicino a O'Connell Bridge (quello che, alle 3 del mattino, su una mappa sarebbe marcato con 'hic sunt leones')??
Ho lavorato li' anni fa e posso rivelarvi un segreto: quando ripassavo i vassoi, lo strofinaccio era quello che avevo usato il giorno prima ...:-)


Davide Pasca ha detto...

Interessante !
Anche in Giappone molti tirano sul col naso. Apparentemente perche' soffiarsi il naso in pubblico e' visto come maleducazione ! (alcuni invece se ne fregano e partono di tromba).

Ance qui l'alcool funge da colla sociale. Ma in Irlanda la cosa mi sembra molto piu' metodica da come ho sentito dire 8)


Freddy ha detto...

Curioso, in Cina mi dicevano invece si soffiano il naso e poi buttano il fazzoletto per terra (o scatarrano direttamente).

Questo perche' ritengono disgustono rimetterselo in tasca.


Ed ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.

Freddy ha detto...

Caro Ed, vivo in un new development nell'IFSC con miscelatore, riscaldamento a gas e pavimenti di pseudo legno.

Ma dovresti saperlo visto che ci sei stato a capodanno...


Dal tuo album fotografico:

http://picasaweb.google.com/edmondo.ferretti/Ireland/photo#5022574693308017682

"Capodanno 2006 - Cena da dimenticare, amici post-cena da ricordare"

Non mi pare il caso di aggiungere altro, se non che la tua dolce meta' se ne stava stravaccata con i piedi sul divano.

Buon giornata.


Ed ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.

Freddy ha detto...

Ti potrei dire che sei un cafone e un maleducato, ma sono sicuro che non capiresti perche' e continueresti ad argomentare.

Quando si va a casa di qualcun altro, specialmente se non lo si conosce, e specialmente se ci si aggrega non invitati, non ci si mette acciambellati con i piedi sul divano, si sta seduti composti.

Per quanto riguarda le ginocchia, te le avrei messe volentieri altrove, ma non potevo.

Comunque non credo che avremo modo di rivederci, quindi la cosa non ha molta importanza.

Buona giornata.


Anonimo ha detto...

Ciao Freddy,

ho letto con attenzione il tuo blog! posso da subito dirti che non condivido una singola parola dei post che hai deciso di regalare al mondo..

Usare l'Africa come termine di paragone al negativo e sputare nel piatto in cui si mangia e' forse l'elemento che maggiormente contraddistingue il moderno italiano medio della cui categoria tu non fai mistero di appartenere.

Ovviamente anch'io vivo a Dublino e quindi forse qualche paragone lo posso fare anch'io:

Nella moderna e democratica Italia tutti possono permettersi rubinetti con miscelatori e boilers dal design avveneristico (certo per un italiano ed il suo innato gusto per il bello dev'essere atroce sapere che la propria acqua e' riscaldata da un oggetto con il design anni '40)
Tutti possono permetterseli tranne una famiglia su cinque che grazie a 40 anni di malgoverno vive sotto la soglia di poverta'(1su5 significa 10 milioni di italiani almeno).

Un popolo non e' barbaro perche' i suoi negozi chiudono alle 18 (e comunque e' il giovedi' che sono aperti e per 2 ore in piu') ma forse lo e' quando i suoi edicolanti chiudono alle 21 ma vengono ammazzati per i pochi euro dell'incasso (Napoli prima e Verona poi)
E' vero che in molti locali non ci sono le tovaglie ma se magari smettessi di andare a mangiare da McDonald's visto che qui ti danno un pacco di soldi e provi a mettere il naso nel sud di Dublino scopriresti che le tovaglie sono ovunque (ovviamente con la tuta non si entra e magari bisogna anche prenotare ma tu sicuramente potrai permettertelo)
Simpatico anche il riferimento alla malasanita'...per questo mi faccio aiutare da due siti a caso: www.corriere.it e www.repubblica.it (ti consiglio di andarci in questi giorni)

Il boom economico e il benessere generalizzato non sono merito mio o tuo ma della gente d'Irlanda, la condizione in cui versa la nostra cara e agonizzante Italia e' solo merito di noi Italiani..

Vista la foto che accompagna il tuo nick sono sicuro che hai visto il film.. Il soldato Palla di Lardo era moooolto lento ma sparava molto bene! Ecco! mi sai che anche tu le stai sparando grosse!!

Enjoy,

Vitto in Dublin


Freddy ha detto...

Caro Vito, sono contento che ti trovi benissimo in irlanda.

Sfortunatamente da italiano spopra la media, mi fa sorridere l'idea che case di 35 metri con due mobili vagamente moderni diventino nell'immaginario collettivo irlandese ville hollywoodiane.

Se avessi detto che in germania ci sono i miscelatori e in irlanda no, ti saresti sentito meglio?

Ho scelto volutamente l'Africa, paese purtroppo del terzo mondo, proprio per evidenziare quelle che sono le mancanze di quella che vorrebbe essere una capitale europea ma che poi si dimostra essere un paesello cresciuto troppo rapidamente.

Lo so che in italia le cose non vanno bene da qualche decennio, e me ne sono andato proprio perche' non avevo voce in capitolo per cambiare le cose.

Tu non mi pare che abbia fatto diversamente.

In Francia, Germania e Svezia, paesi che visito spesso per lavoro, tutto quello, scegli tu il termine che preferisci, di cui mi lamento in questo blog non lo lo trovo.

Il mio ristorante preferito si chiama Tante Zoe's e anche li' le tovaglie non ci sono (devo dire che pero' e' pulito).

Ma magari e' un posto da turisti e non fa testo...

Se non ti piace il blog e le mie "sparate", puoi sempre navigare altrove: non voglio fare proselitismo, ne' mi interessa.

Cordialmente.


Anonimo ha detto...

Hi Freddy,

I agree with what you said about the plumbing in this country (I am unlucky enough to live in a not-so-modern apartment with separate taps for both boiling and freezing water.) I should add I live on the south side but this did not save me from my destiny of either burning myself or freezing my a** off when I use the wash basins.

Thank you for posting.

p.s. I write in English because my written Italian is not so good. I am originally from Africa... and yes, I was a little insulted with the derogatory comments about my continent.


Freddy ha detto...

Hi Anomymous,
My comment on Africa was not meant to be insulting.

On the contrary I just wanted to point out that Africa is capable to surpass Ireland in things like the taps, the bidet, the water pressure and so on.

Little things, but important in the everyday life.

Often people look at Africa thinking that it is a country were everythink is "old" and left behind and that in their country things are better.

Well, it is not the case and the bathroom is the proof.

I know that the influence from "the westerners" changed the way houses are built in places like for instance Brazzaville and Kinshasa and I know that there are serious problems in the country that are a lot more serious than having one tap or two...

When I was in Congo I had a very long and interesting conversation about all of this with a colleague from Botswana, but of course the complexity of the various matters is too high to discuss / explain / understand on a stupid blog.

Thanks for your time. :)


antonio ha detto...

non per farne una questione di partito, ma a casa mia i miscelatori ci sono in tutte le stanze =) E sto a Dub8, mica a blackrock

-Il Direttore