lunedì 12 febbraio 2007 Posted by Freddy at 11:22

Irlanda & Economia: che il declino abbia ufficialmente inizio

In questi giorni, non posso che leggere con preoccupazione le varie notizie legate all'economia Irlandese.

A quanto pare il giocattolo si e' rotto, visto che in meno di 4 mesi il grande business, a causa di costi operativi non piu' convenienti, ha preso le seguenti decisioni:
  • La Oracle ha trasferito a Bangalore tutto il dipartimento di training, centinaia di persone sono a casa
  • La Motorola ha chiuso un centro di ricerca, 350 persone sono senza lavoro
  • La Pfitzer ha tagliato 2000 posti di lavoro tra Dun Laoghaire e Cork
  • La IBM ha chiuso un intero dipartimento (non posso dire qual e'), in questo caso per fortuna sono stati tutti ricollocati interamente
Intanto dall'Unione Europea arriva un monito forte: l'inflazione cresce troppo rapidamente e cosi' i prezzi. Se il governo non fa' qualcosa si potrebbe andare fuori dai parametri europei.

I prezzi al consumo, gia' abbastanza alti oggi, stanno per avere un'impennata a causa dell'innalzamento dei costi dell'energia e delle materie prime.

In sei mesi il costo di bevande, alimenti, energia e' cresciuto alla produzione dal 10% al 40%, senza che il consumatore venisse penalizzato. Ora questa maggiorazione dei costi sara' "finalmente" scaricati sul consumatore finale a meno che il governo non intervenga.

Il risultato sara' visibile a tutti: bevande, cibo, elettricita', riscaldamento, servizi saranno piu' costosi.

Per quanto riguarda il settore della ristorazione, c'e' da dire pero' che gia' da sei mesi a questa parte i ristoranti hanno ritoccato i loro listini, anche se in maniera piu' subdola: prezzi grossomodo invariati, ma porzioni piu' piccole.

Anche sotto il fronte del mercato immobiliare ci sono delle novita': i prezzi stanno scendendo o meglio per effetto dell'inflazione il rallentamento della rivalutazione degli immobili si percepisce come una discesa dei prezzi.

Cosa fanno le agenzie immobiliari? La cosa piu' idiota: alzano le tariffe in modo da non perdere soldi.

La stessa cosa che hanno fatto in italia i commercianti per compensare le perdite derivate da inflazione post euro e rallentamento dei consumi: c'e' meno gente che compra? E io alzo i prezzi in modo da rifarmi con quelli che continuano a comprare.

Credo che gli elementi per l'innesco di un meccanismo di stagflazione adesso ci siano tutti, non resta che stare a vedere quanto male finisce il film.

2 comments:

antonio ha detto...

sperando che questo commento passi, visto che sono sottoposti all'approvazione dell'autore.. queste sono le solite lamentele che si leggono ogni giorno sui giornali, per il momento l'Irlanda e' il paese piu' prospero d'Europa. Io ti dico, smettiamola di fare analisi economiche all'acqua di rosa e tra un anno esatto leggiamo i giornali e vediamo quanto e come e' andata l'economia irlandese. Ti assicuro che avrai grande sorprese =)


Freddy ha detto...

Ottimo, segnati il costo della farina, del pane e della carne, tanto per fare delle comparazioni terra terra (ma ci sono altri modi di parlare di macroeconomia).

Saluti.