mercoledì 4 febbraio 2009 Posted by Freddy at 22:18

IBM cala l'ascia.

IBM ufficializza i tagli: i giornali parlano di 120 teste da tagliare, in realta' internamente si parla di una cifra quasi tripla.

Forse avevano paura che il governo si cagasse addosso e i tagli saranno scaglionati; l'idea potrebbe essere quella di dare tempo agli irlandesi di dimenticarsi dei tagli di oggi, prima di fare quelli di domani.

14 comments:

andima ha detto...

l'acqua e' poca e la papera non galleggia


andima ha detto...

e 300 da ericsson

http://www.rte.ie/news/2009/0205/ericsson.html

oramai e' un bollettino di guerra :(


andima ha detto...

e.. per quanto possa interessare.. reparto it 48 persone, 20 da tagliare.. da payzone (la mia azienda)


bacco1977 ha detto...

c'e' poco da esser lieti.
Qui in America Obama parla di "CATASTROFE".
Ho USA today d'avanti a me mentre leggo.
Ho la sensazione che la crisi diventera' a breve grande depressione, MONDIALE, ed a quel punto anche spostarsi non sara' una soluzione....


Freddy ha detto...

Non dimentichiamoci chi l'ha creata la catastrofe...

Comunque "Chi vuol esser lieto, sia: di doman non c'è certezza."


bacco1977 ha detto...

"c'e' poco da esser lieti." era generale.
un po' come dire
qua c'e' poco da scherzare.
qua c'e' poco da esser allegri
qua c'e' poco da scherzare
insomma, ci siamo capiti


Freddy ha detto...

Appunto: Ridi oggi che domani non si sa'...


Zax (Andrea) ha detto...

certo che non ho scelto proprio un bel periodo per cercare di trasferirmi all'estero. Ora che ci penso ho iniziato a pensarci seriamente proprio a settembre 2008 ... forse sono io che porto sfiga !!

Andrea


bacco1977 ha detto...

:)
feirinaff


Anonimo ha detto...

ciao freddy..raccontaci anche degli umori di strada tra la gente in questo periodo. Pensi che scoppieranno rivolte, scioperi, rivoluzioni lì?

Qui in italia stiamo già scaldando i motori (anche oggi sciopero a pomigliano d'arco degli operai Fiat e scontri con la polizia e tre ragazzi hanno dato fuoco qualche giorno ad un immigrato indiano in un parco).


bacco1977 ha detto...

dare fuoco ad un immigrato indiano non mi pare un atto rivoluzionario....


Anonimo ha detto...

L'ho scritto nel senso che siamo appunto un paese che sta andando in pieno delirio e rischiamo veramente una guerra civile. Tra pretesto dell'immigrazione, disinformazione, disoccupazione, crisi economica. E neanche il diritto di morire! (vedi il caso Eluana Englaro che sta riempiendo i giornali in questi giorni).

Basta...stanno scherzando con il fuoco..Basta!


bacco1977 ha detto...

beh, detto cosi' ha maggior senso


Anonimo ha detto...

il caso di eluana è un pretesto per fare un colpo di stato "morbido". Infatti così vuole,con l'aiuto di un caso delicato che divide l'opinione pubblica:
- prevaricare la sentenza di un giudice (il governo che fa una legge per annullare la sentenza di un giudice).
-far giocare la carta della "disobbedienza" a Napolitano,per non dargli modo di opporsi ad una prossima legge porcata (visto che ormai firmerebbe anche una legge che permette al nano di scoparsi il cadavere di suo nonno,vestito da velina ovviamente)
-fare dei favori aggggratiss al vaticano.

in tutto questo è meraviglioso vedere filmati di gente che si accascia sull'ambulanza gridando "eluana svegliati",e sentire discorsi da bar su una questione che riguarderebbe la sua famiglia della serie "la vita è sacra,omicidio" oppure "pravo perluscone,dilliene quatro ai komunisti(senza magari intuire cosa c'è dietro) .
Non a caso siamo il paese di pulcinella e della pummarola sulla scarpetta al suono di mandolino in una giornata soleggiata.

non mi resta che sperare in questa equazione
Italia=pearl harbor