domenica 1 febbraio 2009 Posted by Freddy at 14:12

Irma ci tiene per le palle

Poco piu' di un anno fa avevo riportato di come l'industria discografica irlandese puntasse all'eliminazione del P2P, al giro di vite contro gli scaricatori selvaggi.

A distanza di un anno succede che Eircom patteggia con 4 industrie discografice americane per implementare un sistema in grado di rilevare i download di musica protetta da copyright, avvertire l'utente due volte per poi staccargli la connessione se questi dovesse perseverare.

Chissa' se gli altri provider si adegueranno mettendosi il cappello da cow boy e la stella da sceriffo.

Per quanto la cosa mi lasci indifferente, non vedo l'ora di leggere di disconnessioni avvenute per errore, senza contare che gli access point di Eircom bucabili senza sforzo sono probabilmente ancora diverse decine di migliaia.

Mi viene un po' in mente il detto prima spara, poi chiedi chi va la'...

1 comments:

Antonio ha detto...

Mi posso solo immaginare nel caso NTL si unisse cosa succederebbe ai disgraziati che ricevono segnalazioni o disconnesioni.

Considerando che con tutte le protezioni possibili (io non sono un tecnico) ho ricevuto comunque diverse infrazioni nella mia rete he quindi apparirebbe come incriminata sebbene io non abbia proprio per niente scaricato musica illegale.

punto di vista su NTL