giovedì 31 gennaio 2008 Posted by Freddy at 11:40 2 comments

Trova l'intruso (1)

Un nuovo album fotografico da popolare a tempo perso con le foto degli oggetti abbandonati tra gli scaffali dei negozi.

Iniziamo con un soggetto leggero: la banana.


mercoledì 30 gennaio 2008 Posted by Freddy at 13:06 3 comments

Investire in italia e' come guidare con il freno a mano tirato

Un ottimo articolo del Financial Times per farsi un'idea di come la repubblica delle banane viene percepita all'estero.

http://www.ft.com/cms/s/0/f540075a-c920-11dc-9807-000077b07658.html

lunedì 28 gennaio 2008 Posted by Freddy at 09:45 2 comments

Medici specialisti cercasi in Irlanda

Se siete dei "giovani" medici e avete appena preso una specializzazione, in italia avete due possibilita': lavorare nel pubblico o lavorare nel privato.

Quale che sia la vostra scelta, probabilmente non guadagnerete molto perche' siete appena agli inizi, ecco quindi che la variopinta irlanda potrebbe diventare il vostro eldorado, almeno fino a che non vi siete fatti un nome o abbastanza soldi.

Il nuovo contratto negoziato alcuni giorni fa col governo irlandese prevede uno stipendio fino a 240.000 euro lordi l'anno per quei medici con specializzazione che decidano di lavorare prevalentemente nel pubblico.

Un ottimo modo per iniziare in un ambiente senza i leccaculaggi e i baronati tipici italiani...

venerdì 25 gennaio 2008 Posted by Freddy at 13:31 4 comments

Non abbiamo la migliore cucina.

Continua il botta e risposta sulle pagine di metro: Els risponde a Big Murray e ridimensiona i toni.



Non e' cibo delizioso: Concordo col fatto che l'Irlanda abbia le migliori carni e i migliori ortaggi, ma questo non significa che abbiamo la migliore cucina.
Abbiamo gli ingredienti ma non li possiamo [sappiamo] mettere insieme per creare piatti deliziosi. Vorrei aggiungere the lo schnitzel di maiale e' tedesco, e il goulash e' ungherese!

E io vorrei aggiungere che i pomodori non hanno sapore e che in mensa oggi c'era la stessa pochezza gastronomica di ieri e di avantieri e di avantieri l'altro, pasta compresa... :)

giovedì 24 gennaio 2008 Posted by Freddy at 16:29 1 comments

Vivere in irlanda? Una lotteria.

Come forse saprete, l'acqua proveniente da fiumi, pozzi e sorgenti deve essere trattata in appositi impianti prima di essere immessa nella rete idrica ed essere considerata potabile.

In Irlanda nonostante i trattamenti, piu' di un terzo delle acque che arriva alle case irlandesi e' a rischio. Nella maggior parte dei casi ci sono tracce elevate di nitrati, nel 7% dei casi l'acqua e' contaminata da Escherichia.coli, in altri casi l'acqua e' contaminata da parassiti intestinali quali il Cryptosporidium.

Stando agli studi effettuati il motivo e' che gli impianti di trattamento delle acque non sono adeguati e filtrano male. A volte invece la contaminazione e' dovuta a lavori di costruzione, cioe' banalmente le acque fognarie contaminano l'acqua potabile o le falde (e' successo due volte a Galway) durante degli scavi.

La soluzione sarebbe ovviamente quella di usare acqua in bottiglia, peccato che a differenza dell'Italia qui non c'e' l'acqua guizza a 60 centesimi di euro a bottiglia. Qui una bottiglia d'acqua costa 1.85 euro e generalmente sa di putrido (la River Rock in particolar modo) a meno di non comprare Evian o Volvic o Panna. In alternativa si potrebbero usare filtri tipo il Brita che pero' ovviamente non fanno miracoli.

Sul fronte ospedali invece in Irlanda del nord (UK quindi) in 6 mesi sono morte una quindicina di persone per infezioni da parte del clostridium difficile e si stima che fortunatamente i casi passeranno dagli attuali 20 al mese a 8 al mese. Per fortuna non tutti i casi hanno esiti tragici.

La motivazione per queste infezioni e' che gli ospedali sono sporchi, sovraffollati, inefficienti e che e' difficile tenerli puliti (cazzo, basterebbe pulire e far lavare le mani a infermieri e medici...).

Fermo restando che c'e' sempre il rischio di rimetterci la pelle ad entrare in un ospedale Irlandese, manco fossimo nel terzo mondo e indipendentemente di quale Irlanda si parla, c'e' comunque da dire che questo tipo di articoli sui giornali sono solitamente approssimativi e virus, batteri, tossine vengono o confusi o semplicemente chiamati bug o superbug a seconda dei casi, quindi e' difficile capire effettivamente quali sono i rischi e le cause.

Che c'entra tutto cio' con la verde Repubblica d'Irlanda? Beh, si teme che epidemie del genere arrivino anche qui, andandosi ad aggiungere ai casi di infezione da MRSA.

Insomma, molto terra terra: SGRATT SGRATT...

Il cibo irlandese e' il migliore (e Dublino e' molto pericolosa)

Big Murray da Balbriggan risponde ai francesi di ieri sullla posta di metro, dicendo inizialmente cose sensate per poi abbandonarsi al delirio alcolico:


Non potete paragonare l'Irlanda alla Francia, con i suoi 80 milioni di abitanti ne' certamente Dublino a Parigi con i suoi molti milioni [di abitanti] contro gli 1.2 milioni di Dublino.

E' corretto dire che per via della sua estensione Dublino/l'Irlanda e' un posto molto pericoloso. Jycee, per favore datti una svegliata e guarda in faccia la realta' (smell the coffee)!

Omicidi, stupri, aggressioni a mano armata, aggressioni con la spada, criminalita' localizzata (gang), risse fuori dai pub e dai take-away - e' un girone infernale.

Come nota a margine l'Irlanda non e' un paese giovane, e' vecchio di migliaia di anni, ricco di cultura e tradizioni, non confondere l'istituzione di un sistema politico o un'economia in passato debole con la nascita [le origini] di una nazione.

E fin qui nulla da dire, poi Big Murray evidentemente ci da' dentro con la birra e diventa particolarmente patriottico:

Sono stufo degli stranieri che non fanno altro che paragonare cose nei loro paesi con cose qui in Irlanda specialmente quando c'e' da criticare il cibo irlandese!

Abbiamo centinaia di mercati contadini, la migliore carne, pollame, pesce, formaggi e latticini del mondo in questo paese. Pane fantastico, ortaggi freschi e degli chef irlandesi eccellenti come Corrigan e Allen che tengono alta la bandiera della cucina irlandese moderna.

L'arroganza degli svizzeri con la loro fottuta fonduta di formaggio e la cotoletta di maiale (lo schnitzel), i francesi con le loro schifose lumache e la carne di cavallo, la Germania con le loro salsicce, i polacchi con il loro orrendo goulash insipido e gli italiani con la loro noiosa e insipida pasta che comunque ha bisogno del sugo per poter essere mangiata.

Datemi uno stufato irlandese, del Dublin coddle, del colcannon, un full irish [breakfast], bacon e cavolo, del boxty, un tagliere di formaggio irlandese, un piatto di pesce irlandese, del pane nero al bicarbonato, del cobbler, un tortino di carne alla Guinness, della Baileys' cheesecake anche un pacchetto di [patatine] Tayto e una lattina di Club Orange tutti i giorni della settimana piuttosto che il loro borioso e sopravvalutato cibo da ristorante!

Bia brea blásta! (cibo delizioso)

Concordo con il discorso criminalita', in pratica non passa giorno che non ci sia un episodio di violenza, con accoltellamenti e aggressioni che la fanno da padrone. Ma ovviamente il modo in cui questo viene percepito dalle persone varia in base a contesto sociale, zona in cui si abita e via dicendo...

Per quanto riguarda il cibo irlandese, personalmente penso che il problema sia la scarsa varieta' del cibo in generale e la mancanza di sapore degli ortaggi in particolare. In questo ultimo caso mi dispiace ma il sole fa' la differenza. Anche la varieta' limitata di ricette potrebbe essere un problema visto che nelle mense aziendali alla fine si mangia sempre pollo, pesce fritto, patate (fritte, lesse, arrosto o schiacciate), cavoli, verdure, ortaggi, a volte maiale e arrosto secchi e curry di vario tipo con riso mezzo crudo.

Il cuoco medio irlandese poi pensa che ogni piatto anche se cucinato male si possa poi aggiustare con qualche cazzo di salsina e non e' raro "gustare", ad esempio, dell'arrosto troppo cotto e secco da ammorbidire con il gravy.

Premesso che non mangio pasta e non mangio italiano all'estero se non forse un paio di volte al mese e solo se nei ristoranti il personale e' tutto italiano (il che limita drasticamente le occasioni), per quanto riguarda il cibo italiano mi pare che a Dublino siano propro i locali, gli irish ad assaltare i vari ristoranti che propongono cibo dal nome vagamente italico.

E nei supermercati c'e' una discreta offerta di prodotti italiani, veri o finti che siano. Ad esempio Marks&Spencer ha insalata italiana, pomodorini italiani, ciabatte (gommose) e decine di prodotti farlocchi con qualche parolina italiana sulla scatola.

Andano in giro per la citta' e' impossibile non notare che ogni ristorante ha sempre nel menu qualcosa con qualche parola italiana e il nome alla fine serve solo a far lievitare il prezzo (ad esempio baguette prosciutto cotto e formaggio 3.5 euro, italian panini prosciutto cotto e formaggio 8 euro).

Ho l'impressione che se se qualcuno aprisse un chiosco per vendere a 10 euro "Acqua e zucchero" e "Pane e merda" (rigorosamente in italiano nel menu), ci sarebbe la fila.

Per quanto riguarda la varieta', basta andare in qualsiasi cittadina italiana con qualche migliaio di abitanti e fare un salto al centro commerciale piu' vicino per avere accesso ad almeno 1500 metri quadri con banconi pieni di cibo fresco.
Decine di formaggi, decine di salumi, pane, dolci e chi piu' ne ha piu' ne metta. Una varieta' che qui in irlanda ancora devo trovare.

Si, buona la bistecca di manzo, buono il merluzzo con le patatine, buono lo stufato, ma ogni tanto un bel panino rigorosamente non irlandese, e cotto come si deve, con la mortadella e con un formaggio che non sia al 95% ceddar non mi dispiacerebbe.

Adesso e' ovvio che questa lettera esprime l'opinione di un singolo e non di tutti i Dublinesi, pero' e' comunque indicativa di una mentalita' piuttosto diffusa sull'isola: la convinzione di essere sempre i migliori in ogni campo.

Quasi come se dovessero compensare un senso di inferiorita', non e' raro sentire un irlandese usare dei superlativi: siamo la popolazione piu' gentile e ospitale al mondo, questa e' la migliore citta' dove vivere al mondo, abbiamo il miglior cibo al mondo e bla bla bla per poi, parola di una mia collega, rimanerci molto male quando viaggiando si rendono conto del contrario.

Ad esempio nella Polonia dell'orrendo goulash insipido, la mia collega ha trovato case migliori, vestiti migliori, negozi aperti per piu' tempo... e non escluderei che fosse migliore anche il cibo. :)

Comunque in ufficio ci siamo fatti quattro risate, ci voleva.

mercoledì 23 gennaio 2008 Posted by Freddy at 10:46 8 comments

Dublino non e' pericolosa

Su Metro oggi arriva la replica alla lettera di Alain da parte di due connazionali.

In sostanza dicono che i sobborghi di Parigi sono sicuramente piu' pericolosi di Dublino e che le gang in Francia spaventano la gente anche senza aver bisogno di bere e che la polizia francese e' stupida e violenta, mentre quella irlandese e' gentile e intelligente.

Alaine viene anche invitato a non confrontare l'Irlanda con la Francia e di dare all'Irlanda una chance in piu' visto che e' un paese dall'economia giovane che ha tanto da imparare e il bere e' uno stile di vita... E poi che diavolo, se non gli piace se ne puo' tornare in Francia (mi ricorda qualcosa...).

Alcune considerazioni personali:
  • Parigi ha dei quartieri malfamati mentre Dublino, come e' stato fatto notare da piu' persone, mediamente e' tutta malfamata con dei quartieri piu' malfamati di altri

  • La polizia irlandese secondo gli irlandesi stessi non e' ne' gentile ne' intelligente. Ne sono una prova le circa 2000 cause l'anno nei loro confronti per violenza e abuso di potere (tipo che chiami per sedare una rissa e ti trovi sbattuto sull'asfalto assieme a quelli che volevi fermare)

  • In Francia la polizia e' rispettata / temuta, a Dublino i poliziotti di solito vengono presi per il culo proprio da quelli che dovrebbero temerli. Tanto per fare un esempio a Finglas (uno dei peggiori quartieri di Dublino) succede questo:



A Parigi almeno a quanto mi riferiscono i miei (ex) colleghi episodi del genere sarebbero impensabili.

martedì 22 gennaio 2008 Posted by Freddy at 14:44 0 comments

Habemus dominio!

Grazie alla generosita' di un fedele lettore il blog da oggi e' accessibile digitando www.barbaropoli.com.

E' gia' attivo un redirect dal vecchio indirizzo e le cose si dovrebbero stabilizzare in un paio di giorni, DNS e incompatibilita' di blogger permettendo.

Lonely Planet su Dublino

Esce la nuova Lonely planet e i toni con cui viene descritta Dublino non sono proprio entusiastici, questa e' la prima pagina dello Herald Am:



Il passaggio saliente:

L'unica cultura in mostra e' nelle pozze di vomito e urina che danno all'intera area l'aroma di una fogna. Benvenuti a Temple Barf. (barf=vomito)


Contemporaneamente nell'angolo della posta di Metro di oggi un ragazzo francese si lamenta di quanto sia poco sicuro girare a tarda ora in citta':

E' orribile vedere quanti giovani irlandesi ubriachi ci sono a Dublino durante il fine settimana. In tutte le strade ci sono gang di ubriachi che urlano e spaventano la gente, spaccano bottiglie e fanno a botte.

Perche' la polizia irlandese non fa niente? In Francia cose del genere verrebbero impedite. Di sera ci dovrebbe essere la polizia per le strade. Dublino e' un posto molto pericoloso dove girare alla sera.

Ma tanto qualcuno dira' che e' l'opinione di uno sporco francese e che come tale non conta (poi il razzista sarei io) e che qua "c'e' tutta una magia che..."

Sicuramente, e ci sono anche le fatine.

Se non le vedete e' perche' le staranno stuprando in qualche vicolo (per chi non lo sapesse ci sono circa 1.5 stupri al giorno in questo paese magico).

lunedì 21 gennaio 2008 Posted by Freddy at 11:43 0 comments

ItaGlia.it RIP

Muore finalmente il portale piu' costoso del mondo (45 milioni di euro stanziati di cui 20 gia' spesi in regali ai vari stronzi che hanno messo in piedi il carrozzone e ci hanno messo sopra le mani).
"E a quanto pare hanno proprio spento l'interruttore.
dato che c'erano, un altro paio di milioni per una paginetta di commiato..."
(Cit.)

Il suo inconfondibile stile grafico ce lo ricorderemo cosi:


Edit: Lo resusciteranno a breve, in compenso hanno speso "solo 7 milioni di euro", la prossima volta faranno peggio.

venerdì 18 gennaio 2008 Posted by Freddy at 16:36 0 comments

Di tutto un po'...

Post rapido per riassumere alcune delle notizie della settimana.

L'inflazione continua a galoppare e il governo viene accusato sostanzialmente di non aver mosso un dito e di non aver vigilato e bloccato determinate categorie di prezzi.

L'abolizione del "bollo" sull'acquisto della casa non ha sortito nessun effetto concreto con il risultato che il mercato immobiliare continua a scendere e le societa' di costruzione si trovano in grosse difficolta'. La meta' delle societa' comunque si dice ottimista, deve essere quella meta' che ha costituito la sede alle bahamas e non paga tasse.

Bertie continua a glissare sulle tangenti ricevute da un noto costruttore e alcuni analisti fanno notare che grazie a lui non esistono leggi a tutela di chi decide di comprare casa. In pratica se casa vostra ha dei difetti di costruzione o di progettazione sono tutti cazzi vostri: voi continuate a pagare il mutuo, il costruttore, i subappaltatori, gli operai e la societa' di gestione dell'immobile si palleggieranno le responsdabilita' all'infinito fino a quando non li trascinerete in tribunale.

Il palazzo in cui vivo ovviamente ha sia dei problemi strutturale che dei difetti di progettazione... :/

Sul fronte della politica il fesso di turno ha affermato che per risolvere nonmiricordoqualeproblema probabilmente copieranno una legge inglese. Peccato che qui non siamo in gran bretagna e che la legge in questione non si sa se sara' efficace neanche li' (come dire che i francesi si mettono a copiare le leggi dalla spagna).

A volte mi chiedo perche' non chiedono direttamente l'annessione agli UK, tanto hanno le stesse divise della polizia, gli stessi impianti elettrici, lo stesso sistema telefonico, la stessa architettura contemporanea orrenda, gli stessi giornali solo con un "Irish" nel titolo e via dicendo... Se adesso si mettono anche a copiare le leggi pur avendo un contesto sociale differente siamo a posto...

mercoledì 16 gennaio 2008 Posted by Freddy at 09:52 0 comments

Irma ha le palle girate...

Irma intende dare un giro di vite alla pirateria, sia tradizionale che su internet.

In una recente intervista televisiva il suo portavoce ha affermato che bisogna sbarazzarsi del P2P e che i provider devono filtrare e identificare i pirati e fornire i nomi a richiesta.

Tutto il mondo e' paese quindi... vedremo se i vari ISP per evitare di dover diventare dei guardiani inizieranno a mettere filtri sui protocolli come in italia (Tele2) e Ammerega (Comcast).

Interessante la sezione che spiega come riconoscere un CD contraffatto, peccato per le immagini striminzite.

lunedì 14 gennaio 2008 Posted by Freddy at 23:05 2 comments

"Knackers" al femminile

Leggermente diverse dalle "Ladettes", su cui magari faro' un posto in futuro, anche le ragazze sembrano organizzarsi in bande (almeno fino a quando non vengono ingravidate).

La divisa e' sempre quella: tuta e scarpe da ginnastica.
Notare l'indifferenza generale di chi sta intorno e notare la "stronza" in tuta grigia con il fermacapelli che approfitta della situazione per sferrare qualche calcio anche lei, cosi', per sport...

domenica 13 gennaio 2008 Posted by Freddy at 23:16 10 comments

Chi sono i knackers?

Da "Urban Dictionary":

Members of the Irish Traveling community with nothing better to do than steal hub caps off cars, wear tattered clothing or pointlessly beat businesses signs with sticks.
Popular knacker names include Francie and John-Joe.

Another meaning of the term "Knacker" can roughly be equated with the English term Ned, ie, a person who wears nothing but Nike, Adidas or Puma gear, stands on the corner of the local Mac Donalds all evening trying to intimadate young children who walk by.

Generaly however, all members of both Knacker sub-divisions display complete ignorance of all civilisied culture.

Ed eccone alcuni alle prese con un telefono pubblico a Dublino pensando di non essere visti:

giovedì 10 gennaio 2008 Posted by Freddy at 13:30 3 comments

Performance management

Anno nuovo, tempo di bilanci... ecco alcune frasi da usare per stilare le valutazioni dei vostri sottoposti o semplicemente per descrivere i vostri colleghi di lavoro:
  1. Since my last report, this employee has reached rock bottom and has started to dig.
  2. I would not allow this employee to breed.
  3. This employee is really not much of a has-been, but more of a definite won't be.
  4. Works well when under constant supervision and cornered like a rat in a trap.
  5. When she opens her mouth, it seems it is only to change feet.
  6. He would be out of his depth in a car park puddle.
  7. This young lady has delusions of adequacy.
  8. He sets low personal standards and he consistently fails to achieve them.
  9. This employee is depriving a village somewhere of its idiot
  10. This employee should go far, and the sooner he starts, the better.
  11. Got a full 6-pack but lacks the plastic thing to hold it all together.
  12. A gross ignoramus - 144 times worse than an ordinary ignoramus.
  13. He doesn't have ulcers - but he is a carrier.
  14. He's been working with glue too long.
  15. He would argue with a signpost.
  16. He brings a lot of joy whenever he leaves the room.
  17. When his I.Q. reaches 50 he should sell.
  18. If you see two people talking and one looks bored, he's the other one.
  19. Donated his brain to science before he was finished using it.
  20. He has two brains - one is lost and the other is out looking for it.
  21. If he were any more stupid he'd have to be watered twice a week.
  22. It's hard to believe he beat out 1,000,000 other sperm.
  23. Some drink from the fountain of knowledge - he only gargled.
  24. The wheel is still turning but the hamster's dead.