martedì 29 aprile 2008 Posted by Freddy at 10:38 5 comments

Ricchi premi e cotillons

Mi e' capitato sotto al naso questo annuncio per un lussuoso appartamento di n/2 (ennemezzi) metri quadri.


Se il landlord vi riterra' degni per soli 985 euro al mese potrete:
  • Fregiarvi di vivere vivino al carcere
  • Accaparrarvi il ricco cesto di cibo (in alcuni paesi noto come "welcome pack")
Sbrigatevi prima che il cesto vada a male!!!

P.S. Mi suggeriscono qui dalla regia che forse non e' un welcome pack, ma semplice refurtiva proveniente dallo SPAR all'angolo...

lunedì 28 aprile 2008 Posted by Freddy at 10:25 3 comments

WTF?!?


(Clicca per ingrandire)

Autobus deserto e scarpe abbandonate tra il monnezzume sotto i sedili.

Si accettano ipotesi...

giovedì 24 aprile 2008 Posted by Freddy at 17:50 9 comments

Dove finiscono i soldi?

Natalie dalla Russia con amore, si chiede dove vadano a finire i soldi della florida economia irlandese esprimendo anche perplessita' sulle infrastrutture esistenti:

(Clicca per ingrandire)

Sui treni dice:

[...] prendo il treno tutti i giorni per andare da Donabate a Blackrock. Una volta a settimana c'e' un ritardo o un guasto o il treno e' semplicemente lento. [...] Da dove se ne vengono fuori con la storia del 99.1% di puntualita'?

Vengo da un paese "in via di sviluppo" (come piace dire alla gente di qua), la Russia. La nostra metropolitana ha treni che passano ogni 3 minuti per ogni direzione e non c'e' mai un ritardo o un guasto. Puoi andare da una parte all'altra della citta' in 20 minuti, garantito!

Certo, potreste dire che e' diverso perche' e' una metropolitana. Prendete un treno. Da Mosca alla mia citta' ci vogliono 12 ore e il treno arriva alle 8 e 4 minuti! Non mi ricordo una sola volta in cui il treno sia arrivato dopo le 8 e 5.

Sulle infrastrutture:
Dov'e' la ricca economia irlandese? Non la vedo.

Non ci sono bus, non ci sono treni veloci, niente metro, niente scuole, niente ospedali come si deve, dov'e' che vanno i soldi del "tesoretto" ?

Tutto quello che vedo sono i palazzinari che si arricchiscono costruendo complessi immobiliari in mezzo ai campi senza che ci siano poi mezzi di trasporto o infrastrutture
(ndr: di recente e dopo che il danno era fatto e' stata fatta una proposta di legge per vietare questa pratica).

Non ho mai sentito parlare di un circo per i bambini, o di un teatro per l'opera, o di centri sportivi dove la gente possa andare a fare esercizio o a nuotare e via dicendo senza dover pagare in anticipo una quota per l'intero anno.

Premesso che ovviamente Natalie ha una visione idealizzata della Russia perche' sicuramente anche anche li' ci sono guasti e ritardi (anche se non quotidianamente), si accettano scommesse su chi sara' il primo fesso a commentare che se non le sta bene se ne puo' tornare a casa sua.

In palio c'e' il famoso premio ottusangolo gentilmente offerto dalla camera di commercio di Dublino.

Il miglior amico dell'uomo...

...si intrattiene col serpentello. :)

mercoledì 23 aprile 2008 Posted by Freddy at 12:25 5 comments

Welcome to Knackerville

Dalla pagina della posta di Metro di oggi uno spaccato della realta' quotidiana di questo posto "magico".

(Clicca per ingrandire)

Non ho neanche voglia di tradurlo da quanto sono disgustato, ma e' uno dei motivi che mi hanno portato a definire questo posto Barbaropoli.

lunedì 21 aprile 2008 Posted by Freddy at 12:27 10 comments

L'Europa propone, l'Irlanda si caga addosso...

Ricevo e pubblico "pari pari", titolo incluso:
Tax harmonisation 'by back door' threatens our economic survival

venerdì 18 aprile 2008 Posted by Freddy at 13:24 6 comments

Dublino trasuda magia...


...Almeno quando si viene qui da turisti o ci si e' trasferiti da poco e si hanno i sensi ottenebrati dalla novita'.

Per la cronaca siamo in pieno centro ed e' pomeriggio.

venerdì 11 aprile 2008 Posted by Freddy at 11:10 4 comments

Se non bevi non ti diverti...


Da qualche giorno la rubrica della posta di Metro Ireland ospita due argomenti motivo di "dibattito":
  • Il razzismo dei locali nei confronti degli immigrati, specie se di colore
    Si e' partiti dalla lettera di un ragazzo che ha visto rifiutare l'entrata in un "club" a due persone in giacca e cravatta e scarpe di pelle per via del loro aspetto poco ariano.

    Dopo un paio di scambi si e' arrivati alla solita frase ottusa, rivolta sia agli immigrati che agli irlandesi sposati con immigrati, "se non ti piace/sta bene vattene" (déjà vu anyone?).

    C'e' chi dice che non e' vero che ci siano irlandesi razzisti, c'e' chi dice che ci sono ma non sono la maggioranza, ci sono irlandesi che dicono che dovrebbero tutti ringraziare gli immigrati per come hanno aiutato lo sviluppo del paese (con la p minuscola) e c'e' chi dice che bisogna ringraziare invece gli irlandesi, grandi lavoratori che lavoravano tanto tanto quando le tasse erano alte alte e gli stipendi bassi bassi ("lo sanno tutti", vedi dopo, che gli irlandesi sono i migliori lavoratori al mondo, anche se non capiscono un cazzo).

  • Non c'e' nulla di male nel portarsi a casa la roba degli altri se sei ubriaco/ci stiamo solo divertendo
    In sostanza c'era chi si lamentava di quegli ubriachi che sono soliti appropriarsi di cose non loro.

    C'e' la fazione degli ubriachi che giustifica questa bizzarra abitudine mentre la fazione dei sobri (e sani di mente) che chiede come si possa giustificare il furto dando la colpa all'alcol.

    Oggi tocca alla fazione degli ubriachi argomentare e Jacob, degno rappresentante, se ne viene fuori con questa perla, volutamente tradotta in maniera colloquiale:
"[...]Mick da Stillorgan[...] si deve rilassare. Certo, lo sanno tutti che che non ti puoi divertire per niente se non bevi e se lo fai non e' che poi qualcuno si fa male o roba del genere.

[...]io e i miei amici ce ne andiamo fuori e ce ne facciamo almeno una decina e torniamo a casa con cartelli stradali, walkman, biciblette e roba di altra gente. Ma come ho detto prima ci stiamo solo divertendo (having the craic), che male facciamo?"

Che male fanno poverini? In fondo si stanno solo portando (non e' rubare eh...) a casa cartellonistica stradale, coni spartitraffico, bicilette, walkman, cappotti e portafogli altrui...

Eh, ma che cazzo si stavano solo divertendo e poi erano ubriachi no?
E poi lo sanno tutti che se non ti ubriachi non ti diverti...

A durante San Patrick non vuoi inscenare a Finglas(s) una bella partita a GTA dal vivo e tirare via la gente dalle macchine per andarti a fare un giro (joyriding)?

Eh, mica facciamo male a qualcuno, poi te la ridiamo la macchina. Forse.

giovedì 10 aprile 2008 Posted by Freddy at 13:03 0 comments

Vita di un bidone dell'immondizia - Day 59

Murray il bidone non se la passa molto bene e da quando ho scattato questa foto e' passata un'altra settimana...


Vai Murray, oh solitario monolite nero. Sarai sempre adorato da una moltitudine di vecchi chewing gum (le chiazze bianche sul marciapiede) anche quando una nuvola di residui intestinali oscurera' il tuo orizzonte cercando di portarti via lo splendore del tuo manto di vernice lucente!

mercoledì 2 aprile 2008 Posted by Freddy at 15:57 6 comments

La sinistra non e' piu' rossa...

Adesso e' arcobaleno, almeno a giudicare dal volantino elettorale che mi hanno mandato in posta prioritaria in Irlanda (se non a mie spese, a spese di mio padre).

Il volantino annuncia pateticamente "Abbiamo colorato il mondo. Anche all'estero VOTA" e "dalla parte dell'emigrazione italiana".

All'interno, tra i vari punti del programma, si puo' leggere che bisogna dare voce a "tutti quei giovani che emigrano finendo in un baratro di precarieta' e marginalita'", segno che i politici vivono in una realta' tutta loro. Eppure i candidati per l'europa sono tutti emigrati con lavoro fisso, altro che precari...

Solo un paio di considerazioni:

- Nel mondo la sinistra ha un colore solo, il rosso
- Berlusconi mi ha scritto anche lui, sempre a scrocco, ma almeno alla fine della lettera mi abbracciava

Poi non sara' che se uno emigra vuol dire che nel proprio paese le cose non vanno come devono e che non ha piu' la forza per sopportarlo?


(Clicca per ingrandire)